Un progetto di Educazione fisica proposto alla classe 3A (Secondaria di I grado, Monza) sulle conseguenze psichiche e fisiche del doping. Attraverso la condivisione di storie di atleti del Novecento che ne hanno fatto uso, i ragazzi hanno riflettuto sulle risonanze sociali, culturali ed individuali delle sostanze stupefacenti.
“A quest’età, l’età del cambiamento e delle scoperte, è importante sapere a cosa avvicinarsi e cosa tenere a distanza…”.
Like